Quantcast
L’edizione 2020 del ToHorror Fantastic Festival si farà e comincia con il crowdfunding

La notizia buona è che l’edizione 2020 del ToHorror Fantastic Festival si farà, si svolgerà ad ottobre come tradizione e sarà un’edizione “live”, dal vivo, non in streaming per intenderci. Perchè il ToHorror 2020 possa esistere però c’è bisogno di una mano da parte di tutti gli appassionati. E allora ecco il Crowdfunding.

Il TOHorror è un evento indipendente da combattimento. Autoprodotto. Organizzato da brutti ceffi che operano su base volontaria. Abituato a far fronte a ostacoli assurdi e budget risibili in cui quasi mai confluiscono finanziamenti istituzionali. Che sia una medaglia o un handicap, ai posteri eccetera eccetera. Negli ultimi tempi, piccoli grandi eroici sponsor privati hanno creduto nel nostro progetto, lo hanno reso possibile, lo hanno fatto crescere. Ma quest’anno la maggior parte di loro comprensibilmente non sarà in grado di supportare il festival. Il loro apporto costituiva quasi il 50% del nostro budget. Lo specifichiamo non per piagnisteo ma per spiegare il perché di un crowdfunding… proprio ora.

Sopravvivere e dare continuità al nostro progetto, anche ora che l’orizzonte va schiarendosi, quest’anno da soli non ci è concesso. Intendiamoci. Soli non lo siamo mai stati. Dal lato del pubblico, specie nelle scorse recenti annate, la vostra partecipazione è stata incredibile. Ci ha detto che andavamo in direzione giusta e ci ha ripagati degli sforzi. Stavolta però abbiamo bisogno di partecipazione a monte. Nella fase creativa. Sulla fiducia? Sulla fiducia.

Non è facile chiederla adesso. Lo sappiamo. Ma come si dice (e mai come in questo caso è stato tanto vero), ogni donazione, anche la più piccola, può essere di enorme aiuto. In soldoni, l’intero ricavato del crowdfunding aiuterà a coprire spese tecniche essenziali senza le quali il festival fatica a esserci: l’affitto delle sale cinematografiche e il costo di sottotitolazione dei film. Con qualche sicurezza in più su queste spese, potremo inoltre permetterci di alzare ulteriormente l’asticella qualitativa della programmazione e proporvi un festival ancora migliore.

Ogni donazione sarà ricompensata con biglietti e abbonamenti per il fesival, col poster realizzato da Miguel Ángel Martín, con buoni-acquisto per DVD e un sacco di altr cosine. Trovate sulla pagina dedicata tutti i dettagli.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram