Quantcast
Aperto il bando per la terza edizione di Torino Factory

Mentre sono all’opera i selezionati dell’edizione 2019, Torino Factory, il glocal video & lab contest ideato e organizzato dall’Associazione Piemonte Movie dà il via alla ricerca di giovani filmmakerunder 30 che potranno partecipare alla 3ª edizione presentando un progetto per un cortometraggio che racconti la città di Torino, le sue storie e le persone che la vivono.

L’obiettivo di TORINO FACTORY è quello di alimentare ulteriormente il contesto cinematografico torinese da cui sono nati registi e professionisti che hanno raggiunto la fama nazionale e internazionale. Attraverso le sinergie che animano il tessuto cinematografico della città, l’iniziativa vuole essere uno stimolo per i giovani che si avvicinano al mestiere del cinema, dando loro modo di mettersi alla prova seguiti da professionisti del campo e rappresentando anche un’occasione concreta di creare relazioni tra le nuove generazioni e l’industry locale.

In continua evoluzione per assecondare al meglio le esigenze e propensioni di partecipanti e tutor, l’edizione 2020 di Torino Factory introduce un importante cambiamento: i video candidati dovranno essere i teaser dei futuri corti, verrà così premiata, oltre alla capacità tecnica, l’idea e la progettualità delle troupe, alzando il livello qualitativo e professionale del contest.

A partire dal progetto in nuce, i partecipanti seguiranno un vero e proprio percorso di sviluppo e produzione da condividere con tutor professionisti della scena torinese, che vedrà i cortometraggi realizzati entrare a far parte del programma del Torino Film Festival.

Il bando, aperto fino al 31 dicembre 2019, raccoglierà teaser della durata massima di 3’, girati per almeno l’80% in una o più delle circoscrizioni torinesi (qui il bando completo). Gli 8 selezionati dalla giuria interna presieduta dal direttore artistico Daniele Gaglianone, potranno diventare film brevi grazie al percorso formativo e produttivo di Torino Factory che, da aprile a settembre 2020, vedrà nascere nelle circoscrizioni torinese dei veri laboratori produttivi che coinvolgono in modo inclusivo e partecipato Case del Quartiere, associazioni e realtà pubbliche e private del territorio.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: