Quantcast
L’Orchestra Sinfonica della Rai suona le colonne sonore dei film di Kubrick su Rai 5

È interamente dedicato alle colonne sonore dei capolavori di Stanley Kubrick il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai trasmesso in Prima Tv giovedì 1° novembre alle 21.15 su Rai 5. Al centro del concerto, introdotto dal critico cinematografico Steve Della Casa, una scelta di celebri pagine del repertorio sinfonico entrate a far parte dell’universo cinematografico di Kubrick, alle quali sono accostate le proiezioni di alcune celebri immagini tratte dai suoi film. Sul podio dell’Orchestra Rai è impegnato il giovane Min Chung, direttore associato della Tokyo Philharmonic Orchestra e bacchetta fra le più promettenti di oggi, già invitato su palchi prestigiosi come quelli della Carnegie Hall di New York, del Teatro alla Scala di Milano e del Mariinsky Theatre di San Pietroburgo.

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai suona Kubrick

È interamente dedicato alle colonne sonore dei capolavori del regista, sceneggiatore e produttore hollywoodiano Stanley Kubrick il concerto dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai trasmesso in Prima Tv giovedì 1° novembre alle 21.15. Al centro del concerto, introdotto dal critico cinematografico Steve Della Casa, una scelta di celebri pagine del repertorio sinfonico entrate a far parte dell’universo cinematografico di #Kubrick, alle quali sono accostate le proiezioni di alcune celebri immagini tratte dai suoi film. Sul podio dell’Orchestra Rai è impegnato il giovane Min Chung, direttore associato della Tokyo Philharmonic Orchestra e bacchetta fra le più promettenti di oggi, già invitato su palchi prestigiosi come quelli della Carnegie Hall di New York, del @Teatro alla Scala di Milano e del Mariinsky Theatre di San Pietroburgo. Si ascolteranno quindi: Musica ricercata n. 2 di György Ligeti e il Valzer n. 2 dalla Suite per orchestra di varietà di Dmitrij Šostakovič, da Eyes Wide Shut (1999); la sequenza Dies Irae attribuita a Tommaso da Celano e l’Adagio della Musica per archi, percussioni e celesta di Béla Bartók, da Shining (1980); la Sarabanda dalla Suite n. 4 in re minore HWV 437 di Georg Friedrich Händel, la Marcia dell’Intermezzo da Idomeneo di Wolfgang Amadeus Mozart e la Danza tedesca n. 1 in do maggiore di Franz Schubert, da Barry Lyndon (1975); Music for the Funeral of Queen Mary di Henry Purcell, gli Allegri delle Sinfonie da La gazza ladra e Guglielmo Tell di Gioachino Rossini e lo Scherzo della Sinfonia n. 9 in re minore di Ludwig van Beethoven, da Arancia meccanica (1971); l’Introduzione di Also sprach Zarathustra (Così parlò Zarathustra) di Richard Strauss, le Atmosphères di György Ligeti e An der schönen blauen Donau (Sul bel Danubio blu) di Johann Strauss Jr., da 2001: Odissea nello spazio (1968).

Publiée par Rai5 sur Lundi 29 octobre 2018

Si ascolteranno quindi: Musica ricercata n. 2 di György Ligeti e il Valzer n. 2 dalla Suite per orchestra di varietà di Dmitrij Šostakovič, da Eyes Wide Shut (1999); la sequenza Dies Irae attribuita a Tommaso da Celano e l’Adagio della Musica per archi, percussioni e celesta di Béla Bartók, da Shining (1980); la Sarabanda dalla Suite n. 4 in re minore HWV 437 di Georg Friedrich Händel, la Marcia dell’Intermezzo da Idomeneo di Wolfgang Amadeus Mozart e la Danza tedesca n. 1 in do maggiore di Franz Schubert, da Barry Lyndon (1975); Music for the Funeral of Queen Mary di Henry Purcell, gli Allegri delle Sinfonie da La gazza ladra e Guglielmo Tell di Gioachino Rossini e lo Scherzo della Sinfonia n. 9 in re minore di Ludwig van Beethoven, da Arancia meccanica (1971); l’Introduzione di Also sprach Zarathustra (Così parlò Zarathustra) di Richard Strauss, le Atmosphères di György Ligeti e An der schönen blauen Donau (Sul bel Danubio blu) di Johann Strauss Jr., da 2001: Odissea nello spazio (1968).

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: