Quantcast
One cut of the dead vince il ToHorror Film Fest 2018

“One cut of the dead”, film giapponese di Shinichiro Ueda ha vinto il premio come Miglior Lungometraggio al ToHorror Film Fest 2018. “9 steps” di Marisa Crespo Abril e Moisés Romera Pérez si è aggiudicato il premio come Miglior Cortometraggio. Qui di seguito tutti i premi e le motivazioni:

MIGLIOR LUNGOMETRAGGIO

ONE CUT OF THE DEAD

Regia: Shinichiro Ueda
Giappone, 2017, 96’

“Per il taglio peculiare nel trattare un argomento non inedito come quello degli zombies, per l’ampio respiro metacinematografico, per la genuina follia e irriverenza e la geniale creatività, per essere una vera e propria dichiarazione d’amore verso il cinema il premio come miglior lungometraggio va a One Cut of the Dead di Shin’ichirô Ueda.”

MENZIONE SPECIALE LUNGOMETRAGGI

TIGERS ARE NOT AFRAID

Regia: Issa López
Messico, 2017, 83’

“Per la delicatezza con cui mette in scena orrore e speranza, contrapponendo a una contemporaneità spietata il sorprendente coraggio dei giovanissimi protagonisti, per l’assenza di retorica e per la creatività nello sfruttare gli archetipi della fiaba, per la passione e la padronanza della tecnica cinematografica con cui rappresenta la morte rimanendo una metafora della vita, la Mensione Speciale lungometraggio va a Tigers are not afraid di Issa López.”

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO

9 STEPS

Regia: Marisa Crespo Abril, Moisés Romera Pérez
Spagna, 2017, 7’

“9 passi, questa è la dimensione fisica della nostra paura che attinge ai fantasmi della nostra infanzia e ancora una volta li rende reali in senso pieno.”

MENZIONE SPECIALE CORTOMETRAGGI

AVULSION

Regia: Steve Boyle
Australia, 2017, 10’

“Il piacere e la perversione della carne nella sua affermazione più estrema: la morte. La potenza dell’oscuro mietitore, pronto a nutrirsi dei nostri desideri più reconditi è pronta a rinnovarsi sempre e sempre.”

MIGLIOR ANIMAZIONE

KNOCKSTRIKE

Regia: Genis Rigol, Pau Anglad, Marc Torices
Spagna, 2017, 5’

“Non è facile inquietare con un cortometraggio d’animazione. Questo corto riesce a farlo in modo sottile accostando ad uno stile grottesco e quasi espressionista, un racconto a tratti enigmatico e molto ironico.
Per l’originalità grafica, l’immaginario surreale e grottesco, e la capacità di stare al confine tra il “che orrore!” e “che meraviglia!” il premio per il miglior corto d’animazione va a Knockstrike di Genis Rigol, Pau Anglad, Marc Torices.”

MENZIONE SPECIALE ANIMAZIONI

ROBHOT

Regia: Donato Sansone
Francia, 2017, 6’

“La menzione speciale va ad un autore particolarmente talentuoso che da anni si riconferma per la sua capacità di osservare e raccontare.
Per la sua sensibilità, e la sua capacità di filtrare la realtà con uno sguardo che non si sa se più dolce o più sinistro, la menzione speciale va a Donato Sansone con Robhot.”

MIGLIOR SCENEGGIATURA

HAI SENTITO? STA PIANGENDO

di Alberto de Santis e Livio Dorascenzi

“Una storia quotidiana che parte dal romance e sfocia in una dimensione d’incubo, in cui fino alla fine si confondono i “ruoli” dei protagonisti.
Una efficace doppia rivelazione introdotta da una progressiva e ben congegnata deriva psicotica dei personaggi. L’intreccio funziona davvero bene e la narrazione ha un gran bel ritmo!”

MENZIONE SPECIALE SCENEGGIATURE

CAPRUNI – POSSESSIONI

di Giuseppe Rasi

“Notevole l’asciutta ma attenta caratterizzazione del luogo e dei personaggi e l’atmosfera di arretrata superstizione e folklore che sprigiona dalla storia.”

PREMIO “ANTONIO MARGHERITI” (miglior inventiva artigianale)

RERUNS

Regia: Rosto
Olanda/Francia/Belgio, 2018, 14’

“Per averci permesso di immergerci in un luogo altro, sospesi e sommersi allo stesso tempo nei luoghi più intimi e spaventosi dell’inconscio dell’autore; per il coraggio mostrato nella sperimentazione e nella fusione delle tecniche di animazione che ne hanno fatto un’opera esteticamente eccezionale, il TOHorror Film Fest ha deciso di conferire il Premio Antonio Margheriti all’inventiva artigianale a RERUNS di Rosto.”

PREMIO “ANNA MONDELLI” (miglior opera prima)

IS THAT YOU?

Regia: Rudy Riverón Sánchez
UK, 2018, 107’

“Per la capacità di esplorare un profilo psicologico complesso e relazionarlo a un tema universale di stretta attualità come l’educazione alla violenza, utilizzando uno stile che porta al grado zero qualsiasi questione estetica, filosofica e narrativa.”

PREMIO EFFETTI SPECIALI

AVULSION

Regia: Steve Boyle
Australia, 2017, 10’

“Per la qualità nella realizzazione degli effetti che coronano un soggetto piacevolmente originale.”

PREMIO DEL PUBBLICO
LUNGOMETRAGGI

ONE CUT OF THE DEAD

Regia: Shinichiro Ueda
Giappone, 2017, 96’
CORTOMETRAGGI

CRAS

Regia: Maurizio Squillari
Italia, 2018, 16’
ANIMAZIONI

THE DEATH, DAD & SON

Regia: Denis Walgenwitz, Winshluss
Francia, 2017, 13’

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: