Quantcast
Complimenti a Domenica in che parla liberamente di malattia mentale

Nell'ultima puntata Mara Venier ha intervistato Kabir Bedi sulla malattia e il suicidio del figlio

Cliccate qui  riascoltare la famosa sigla degli Oliver onions, dello sceneggiato Sandokan di Sergio Sollima, che ha fatto  conoscere Kabir Bedi al pubblico italiano.

L’attore si è aperto on molta serenità all’intervistatrice Mara Venier. Ha parlato dell’India della sua esperienza di attore, i molti film girati a Bollywood, l’avventura esperienza che lo ha portato ad essere scelto da Sergio Sollima per interpretare l’eroe salgariano. 

Le domande sono poi passate alla sua vita privata e la Venier con delicatezza, ha condotto a parlare del suo dramma personale. Negli anni novanta infatti l’attore ha perso il figlio ventiseienne Siddharth. Il ragazzo, che soffriva di schizofrenia, si è suicidato, nonostante gli sforzi compiuti dalla famiglia per seguirlo e prevenire quel triste epilogo. Kabir Bedi si è molto soffermato sulla sofferenza provata e sulla sua esperienza di genitore di un figlio affetto da una patologia psichiatrica. 

Sono sincera  mi sono emozionata! Vedere che nella televisione italiana, nei programmi di intrattenimento, si comici a parlare anche di disabilità fisica e  malattia mentale, è un vero sollievo. 

Finalmente sono stati compiuti dei reali progressi verso l’inclusione e la civiltà.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: , , , , ,