Quantcast
Claudia Gerini racconta le donne di Califano. Ad Asti Musica buon successo della Prima nazionale dedicata all’artista romano

Con un’emozione palpabile ed empatica, ad Asti Musica ieri sera, 9 luglio, Claudia Gerini (prima in nero, poi in rosso) ha dato vita alla Prima Nazionale di uno spettacolo che, senza strizzare l’occhio ad una facile malinconia, riporta in vita un affascinante, dissacratore, difficile, Franco Califano.

Lo spettacolo di teatro canzone,  “Qualche estate fa, vita poesia e musica di Franco Califano”, mette in luce canzoni splendide scritte dal “Califfo” che a volte le ha quasi oscurate con la sua personalità “dannata”.

Da Un’estate fa, appunto, a Minuetto, un’emozionante Nevicata del 56, La musica è finita si susseguono nove quadri raccontati da nove donne con un sottile filo tra realtà e fantasia, la giovane moglie bambina, la prostituta, la receptionist che prende l’ultima telefonata di Luigi (Tenco).

Una vita, quella del Califfo, che non è solo una realtà artistica ma solitudini, sensibilità e ironia. “Ero emozionatissima, ma mi sono divertita – ha spiegato Gerini ai giornalisti dopo lo spettacolo, ero un po’ inibita da questi pezzi difficili. Avrò un bellissimo ricordo di Asti, la canzone che mi emoziona di più?  Indubbiamente Io non piango“.

Il regista dello spettacolo, l’attore Massimiliano Vado spiega che lo spettacolo nasce da un’idea di Stefano Valanzuolo, che ha scritto un testo sulle donne di Califano,” io e Claudia – racconta – avevamo collaborato ad un talent sulla danza (Dance dance dance ndr) e siamo stati chiamati per mettere in scena lo spettacolo. Ci siamo innamorati subito di questo modo di fare teatro e buttati con entusiasmo sul progetto, con molto investimento di pathos. Abbiamo voluto sottolineare piccole finezze, volendo omaggiare anche i prossimi ottant’anni di Califano (14 settembre)”.

Un meraviglioso, originale e al tempo stesso molto rispettoso degli arrangiamenti, Solis String Quartet (Vincenzo Di Donna, Luigi De Maio, Gerardo Morrone , Antonio Di Francia), ha reso la serata molto suggestiva.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram