Quantcast
Il mercato delle castagne in Piemonte vale 20 milioni di euro

La produzione di castagne italiane sta ripartendo dopo aver rischiato il collasso. Si stima un raccolto di castagne italiane superiore a 3 0mila tonnellate con un aumento dell’80% rispetto a cinque anni fa.

La crisi che aveva portato al minimo storico di 18 mila tonnellate era dovuto alla strage provocata dal cinipide galligeno, che per anni ha infestato i boschi di castagno.

In Piemonte ci sono tra i 30 ed i 40 mila ettari, di cui oltre la metà classificati come castagneti da frutto. La produzione è di 14 mila tonnellate, per un fatturato che sfiora i 20 milioni di euro. La produzione piemontese registra un calo del 20% rispetto allo scorso anno a causa del clima piovoso, grandinate violente e temperature altalenanti ma è ottima la pezzatura che è di grande dimensioni in quest’annata.

Il meglio arriva dalle zone del torinese, cuneese e del nord Piemonte con il top con la Castagna Cuneo IGP ed il Marrone della Valle di Susa IGP.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram

TAGS: