Quantcast
Ad inizio 2018 entrano in vigore i decreti per l’obbligo di etichettatura per il riso e per il  grano per la pasta

li 13 e il 16 febbraio 2018 saranno due date storiche per l’agricoltura italiana: in quella data entreranno in vigore i decreti che fissano

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale i due decreti interministeriali per introdurre l’obbligo di indicazione dell’origine del riso  e del grano per la pasta in etichetta, firmati dai Ministri Maurizio Martina e Carlo Calenda.
Sono provvedimenti che introducono la sperimentazione per due anni del sistema di etichettatura simile ai prodotti lattiero caseari.

I decreti prevedono, a partire dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale, una fase di 180 giorni per l’adeguamento delle aziende al nuovo sistema e lo smaltimento delle etichette e confezioni già prodotte.

L’obbligo definitivo scatterà nel 2018 il 13 febbraio per il riso e il 17 febbraio per la pasta.

Secondo il Ministro Maurizio Martina: “avremo finalmente etichette più trasparenti sull’origine di riso e grano per la pasta. È una scelta decisa compiuta insieme al Ministro Calenda, che anticipa la piena attuazione del regolamento europeo 1169 del 2011. Il nostro obiettivo è dare massima trasparenza delle informazioni al consumatore, rafforzando così la tutela dei produttori e dei rapporti di due filiere fondamentali per l’agroalimentare Made in Italy. Non rinunceremo a spingere ancora in Europa perché questi provvedimenti vengano presi per tutta l’Ue”.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram