Quantcast

Sabato 13 dicembre cambierà il sistema di etichettatura degli alimenti. Lo prevede il regolamento CE 1169/2011/EU che introduce una serie di nuove indicazioni obbligatorie, quali gli allergeni, la tipologia di grassi, i metodi di lavorazione e la data di congelamento. Il provvedimento interessa tutti i produttori di sostanze alimentari, compresi gli agriturismi.  Gli alimenti immessi sul mercato o etichettati prima di tale data, anche se in difformità rispetto ai criteri ed ai requisiti di cui al nuovo Regolamento, potranno essere commercializzati sino ad esaurimento delle scorte disponibili così come previsto agli Artt. 54 e 55 del Regolamento 1169/11.
Le novità sono:
INDICAZIONI SULLA PRESENZA DI ALLERGENI: necessarie anche per i cibi non imballati, ad esempio quelli venduti sfusi oppure somministrati nei ristoranti, mense, panetterie, pasticcerie, pizzerie, gastronomie, ecc…
TABELLA CON DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE OBBLIGATORIA dal 2016, che dovrà contenere le informazioni sul contenuto energetico e le percentuali di grassi acidi, grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale, espresse per 100g o per 100ml di prodotto e potranno essere espresse anche in porzioni.
ETICHETTE PIU' LEGGIBILI: con dimensione minima dei caratteri tipografici.
DATA DI SCADENZA: riportata oltre che sull’imballo esterno, anche sull'incarto interno dei prodotti confezionati singolarmente.
DIVIETO di INDICAZIONI FUORVIANTI SULLE CONFEZIONI: aspetto, descrizione e presentazione grafica dovranno essere più comprensibili per non confondere il consumatore.

Sabato 13 dicembre cambierà il sistema di etichettatura degli alimenti. Lo prevede il regolamento CE 1169/2011/EU che introduce una serie di nuove indicazioni obbligatorie, quali gli allergeni, la tipologia di grassi, i metodi di lavorazione e la data di congelamento. Il provvedimento interessa tutti i produttori di sostanze alimentari, compresi gli agriturismi.  Gli alimenti immessi sul mercato o etichettati prima di tale data, anche se in difformità rispetto ai criteri ed ai requisiti di cui al nuovo Regolamento, potranno essere commercializzati sino ad esaurimento delle scorte disponibili così come previsto agli Artt. 54 e 55 del Regolamento 1169/11.

Le novità sono:
INDICAZIONI SULLA PRESENZA DI ALLERGENI: necessarie anche per i cibi non imballati, ad esempio quelli venduti sfusi oppure somministrati nei ristoranti, mense, panetterie, pasticcerie, pizzerie, gastronomie, ecc…
TABELLA CON DICHIARAZIONE NUTRIZIONALE OBBLIGATORIA dal 2016, che dovrà contenere le informazioni sul contenuto energetico e le percentuali di grassi acidi, grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale, espresse per 100g o per 100ml di prodotto e potranno essere espresse anche in porzioni.
ETICHETTE PIU’ LEGGIBILI: con dimensione minima dei caratteri tipografici.
DATA DI SCADENZA: riportata oltre che sull’imballo esterno, anche sull’incarto interno dei prodotti confezionati singolarmente.
DIVIETO di INDICAZIONI FUORVIANTI SULLE CONFEZIONI: aspetto, descrizione e presentazione grafica dovranno essere più comprensibili per non confondere il consumatore.

Commenta su Facebook

qu-pi-newsletterVi  è piaciuto questo articolo ? Iscrivetevi alle newsletter di Quotidiano Piemontese per sapere tutto sulle ultime notizie,
Se vi piace il nostro lavoro e volete continuare ad essere aggiornati sulle notizie dal Piemonte, andate alla nostra pagina su Facebook e cliccate su "Like".
Se preferite potete anche seguirci sui social media su Twitter , Google+, Youtube
Ora potete anche essere aggiornati via Telegram